Whatsapp introduce un’altra novità: arriva la funzione “Segna come già letto”

Icona Whatsapp

Sta per sbarcare una nuova funzionalità su Whatsapp, chiamata “Segna come già letto”, che consentirà all’utente di contrassegnare il messaggio arrivato come già letto direttamente dal Centro Notifiche, quindi senza la necessità di aprire l’app. Non è certo l’unico cambiamento negli ultimi tempi per Whatsapp, che sta introducendo tante novità per migliorare la “user experience”. Ad oggi gli utenti possono chattare senza necessariamente aggiungere contatti alla rubrica; gli amministratori di un gruppo possono limitare l’invio di messaggi da parte di altri membri, oppure togliere la carica di “amministratore” ad altri partecipanti; per l’app aziendale in Android sono stati inseriti dei filtri per migliorare la chat.

Come funziona la nuova feature “Segna come già letto”?

La nuova funzionalità è stata individuata da WABeta Info nella versione beta dell’app Android in versione 2.18.214. Il suo funzionamento è piuttosto semplice: quando l’utente apre il Centro Notifiche e visualizza un nuovo messaggio di Whatsapp, può vedere anche la nuova opzione “Segna come già letto”.

Con una sola azione quindi sarà possibile silenziare le notifiche di una specifica chat, poiché il messaggio è già stato visualizzato, ma anche segnare i messaggi come già letti dall’anteprima di notifica. Questa operazione è estremamente comoda, poiché può essere eseguita senza aprire l’app di messaggistica istantanea.

Quando sarà disponibile la nuova funzione?

La funzione “Segna come già letto” è utile nelle chat singole ma soprattutto nelle chat di gruppo, dove i messaggi spesso e poco volentieri arrivano a raffica. Al momento la funzione è ancora in fase di test e necessita di ulteriori miglioramenti, quindi almeno per il momento non è stata rilasciata agli utenti.

Sono richiesti ulteriori implementazioni a livello di sviluppo e di funzionalità, quindi bisognerà attendere ancora un altro po’. I bene informati comunicano comunque che non passerà moltissimo tempo e che la nuova funzionalità potrebbe essere già disponibile a partire dai prossimi aggiornamenti di Whatsapp rilasciati per il pubblico.

Lascia un commento

*