Twitter dice stop alle molestie sul social network

Twitter dice stop alle molestie sul social network

I social network dovrebbero essere una piazza virtuale dove comunicare piacevolmente con i propri contatti e condividere i propri pensieri in libertà, talvolta invece diventano l’ambientazione ideale per troll, molestatori e addirittura stalker.

Per questo motivo Twitter ha annunciato dei cambiamenti per migliorare la sicurezza, implementando alcune modifiche come il filtro per le notifiche degli account bloccati, la possibilità di rendere invisibili gli account bloccati e tanto altro ancora. L’utente potrà quindi gestire nel migliore dei modi il suo account, riducendo i contenuti offensivi e bloccando le persone moleste.

Le misure di sicurezza adottate da Twitter

Per il momento Twitter nasconde dalla timeline determinate parole che possono risultare offensive, compresi gli username. L’utente potrà attivare questa sorta di “black list” per un periodo indeterminato, oppure limitatamente ad un giorno, una settimana o un mese.

Gli utenti avranno la possibilità di nascondere gli account senza foto nel profilo, indirizzi e-mail o numeri di telefono, poiché spesso si nascondono troll. Twitter ha avviato un vero giro di vite, con l’obiettivo di identificare tutti quegli account che si sono macchiati di azioni negative e moleste, anche se non sono mai stati segnalati da altri utenti.

Twitter ha migliorato la sua tecnologia proattiva, dando dei limiti temporali e spaziali all’esistenza di questi account, che potranno essere visualizzati solo dai loro contatti diretti.

Una maggiore interazione con gli utenti

Tramite una nota Twitter fa sapere che ci sarà una maggiore interazione con gli utenti, sia con quelli oggetto di molestie sia con quelli che hanno ricevuto delle segnalazioni, al fine di migliorare la comunicazione.

Una delle principali accuse mosse a Twitter era proprio quella di essere eccessivamente “libertino”, senza intervenire nella maniera opportuna per porre fine ad episodi di trolling e di molestie. Sembra che la filosofia del social network sia cambiata: troll e molestatori avranno finalmente vita breve.

Lascia un commento

*