Telegram risponde a Whatsapp, arriva la crittografia peer to peer

telegram

Proprio nei giorni scorsi vi abbiamo svelato come la nuova funzione di crittografia end to end lanciata da Whatsapp nascondesse in realtà ancora grosse lacune in quanto a privacy e sicurezza dati. Oggi arriva un piccolo colpo di scena firmato Telegram, tra l’altro da sempre avanti anni luce in questo campo rispetto al più famoso competitor.

Tramite il proprio account Twitter, Pavel Durov (creatore di Telegram) ha annunciato l’arrivo della crittografia peer to peer, ampiamente più sicura della end to end. Con la seconda, infatti, i messaggi scambiati tra due utenti continuano a passare attraverso i server, anche se crittografati. Con la tecnologia peer to peer sarà eliminato il passaggio intermedio, e tutto sarà condiviso direttamente tra i due dispositivi, passando soltanto attraverso dei semplici nodi. Che, ovviamente, non saranno capaci di decifrare qualsiasi tipo di informazione se le due parti scelgono di utilizzare questa feature.