Su Whatsapp arriva Suspicious Link Detection, la funzionalità che indica i link sospetti

Whatsapp Suspicious Link Detection

Gli hacker ed i pirati informatici moderni escogitano metodi sempre più subdoli e sopraffini per installare virus e malware che mandano in tilt lo smartphone o, peggio ancora, riescono ad estirpare dati sensibili degli utenti per mettere in atto vere e proprie truffe telematiche. Whatsapp è uno dei principali servizi di messaggistica istantanea utilizzati in tutto il mondo, quindi ha attirato le attenzioni degli hacker che sfruttano questa piattaforma per diffondere virus. Whatsapp ha deciso di correre ai ripari introducendo Suspicious Link Detection, la nuova funzionalità capace di individuare i link sospetti e di porre un freno alla proliferazione di virus.

Come funziona Suspicious Link Detection

La funzionalità è apparsa per la prima volta nella versione beta 2.18.204 per Android ed è stata migliorata nelle ultime settimana, risultando attiva anche nella versione beta 2.18.221. La funzione al momento può essere utilizzata dagli utenti iscritti al programma Google Play Beta di Whatsapp. Quando arriva un messaggio sospetto la funzione indica all’utente che si tratta di un link sospetto e potrebbe portare ad un sito diverso da quello indicato, molto probabilmente malevolo e contenente virus.

Sulla parte superiore del messaggio comprare un’etichetta rossa che segnala appunto la pericolosità del link. Spesso i virus vengono inviati inconsapevolmente dal mittente, che a sua volta è stato “infettato”. Gli utenti, fidandosi della persona, aprono il link senza neanche verificare il nome del sito o il contenuto. Quando l’utente tocca il link sospetto compare un avvertimento che segnala la presenza di caratteri insoliti. L’utente a questo punto può tornare indietro e cancellare il link oppure proseguire a suo rischio e pericolo.

Nuove funzionalità in arrivo per il monitoraggio dei link sospetti

Il controllo del collegamento viene effettuato direttamente sullo smartphone, quindi probabilmente la “black list” è inclusa nel codice dell’applicazione. In base ai feedback ricevuti dai beta tester Whatsapp introdurrà ulteriori miglioramenti per monitorare i link sospetti con maggior attenzione. Probabilmente sarà aggiunta anche un’opzione per segnalare manualmente i link sospetti.

Lascia un commento

*