Samsung sorprende ancora: un tablet pieghevole in arrivo?

Nel campo della tecnologia, un settore ormai saturo di idee, l’unico modo per stare un passo avanti rispetto ai propri “competitors” è offrire prodotti nuovi che rappresentino qualcosa di rivoluzionario ed avanzato.

Per questo motivo la Samsung starebbe pensando di lanciare un nuovo tablet pieghevole, che rappresenterebbe un vero crack nel mercato della tecnologia.

Un tablet pieghevole: realtà o fantascienza?

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate i tecnici della Samsung starebbero davvero pensando di lanciare un tablet pieghevole, che avrebbe la portabilità di uno smartphone, l’utilità di uno schermo e la funzionalità di un libro. Un’idea geniale, se si riuscisse a mettere in pratica.

La Samsung recentemente ha depositato un brevetto presso l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti, che contiene un futuristico progetto di un tablet pieghevole.

Lo stesso Ufficio Brevetti ha deciso di rendere note le foto del progetto, in cui si vede una tavoletta che si può piegare in tre parti lungo due assi verticali che sono equidistanti tra di loro. In ambito lavorativo, e non solo, sarebbe un progetto realmente rivoluzionario che potrebbe segnare una nuova era per i tablet.

Un progetto già provato in passato senza fortuna

In realtà la Samsung non è la prima azienda che ha pensato ad un progetto del genere, anzi, in passato diversi altri colossi hanno tentato di realizzare quest’impresa titanica senza però grande fortuna.

Per esempio la Microsoft tentò invano di progettare Courier, un tablet pieghevole mai lanciato sul mercato. Nel 2010 Toshiba provò a lanciare il Libretto W100-10D, un tablet a doppio schermo da 7 pollici che montava Windows 7, ma il progetto non andò a buon fine.

Ed ancora ci provò nel 2011 la Sony, che presentò Tablet P, un tablet con due display da 5 pollici e mezzo che montava Android come sistema operativo, ma non se n’è sentito più parlare. Adesso ci riprova la Samsung, avrà più fortuna rispetto agli altri colossi?

Lascia un commento

*