Samsung Galaxy S9, lavori in corso per migliorare hardware e software

Samsung Galaxy S9, lavori in corso per migliorare hardware e software

Non tutte le ciambelle riescono col buco, almeno al primo tentativo. Per questo motivo Samsung sta studiando delle migliorie da apportare sia sul software che sull’hardware del nuovo Samsung Galaxy S9. Le indiscrezioni sono state rivelate da “The Korea Herald”, informata a sua volta da una fonte molto vicina all’azienda sudcoreana.

Miglioramento dello scanner dell’iride: come funziona?

Samsung ha provato a replicare le stesse funzionalità Face ID dell’iPhone X ma senza successo, tuttavia ha concentrato gli sforzi per migliorare lo scanner dell’iride, ottimizzato sia da un punto di vista hardware che software. Il miglioramento dello scanner dell’iride del nuovo gioiello griffato Samsung sarebbe finalizzato a perfezionare l’identificazione biometrica soprattutto per le transazioni bancarie.

Per quanto riguarda il design il Samsung Galaxy S9 dovrebbe essere piuttosto simile al suo predecessore, con uno schermo SUPER AMOLED da 5,8 pollici con risoluzione Quad HD+ da 2960 x 1440 pixel, 4 GB di RAM e probabilmente 64 GB di memoria flash espandibile con una micro SD.

Per quanto riguarda il comparto fotografico si vocifera che lo smartphone possa montare una doppia fotocamera posteriore, corredata da Flash LED. Infine dovrebbe essere presente anche un lettore di impronte digitali come in tutti i device moderni.

Quick Charge 4+, la nuova tecnologia di Qualcomm per velocizzare i tempi di ricarica

Un’altra novità del Samsung Galaxy S9 dovrebbe essere la presenza di Quick Charge 4+, la nuova tecnologia di Qualcomm che permette di velocizzare notevolmente i tempi di ricarica dello smartphone. La nuova versione è dotata di un secondo chip, capace di diminuire i tempi di ricarica grazie al Dual Charge, un sistema in cui la corrente segue due percorsi diversi.

La funzione Intelligent Thermal Balancing inoltre permette di spostare la corrente verso il percorso più freddo, eliminando così gli hot spot. Infine lo smartphone è tutelato dalle Advanced Safety Features, che monitorano le temperature evitando pericolosi surriscaldamenti del dispositivo o il danneggiamento del connettore USB Type-C.

I nuovi modelli di Galaxy S9 e Galaxy S9+ dovrebbero essere presentati al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, che si terrà a febbraio dell’anno prossimo.

Lascia un commento

*