MacBook Pro 2018: come risolvere i problemi relativi all’audio

macbook pro 2018

Molti possessori di MacBook Pro 2018 hanno riscontrato dei problemi a livello di audio, che sono stati risolti con il rilascio del secondo Supplemental Update per macOS High Sierra 10.13.6. Apple ha rilasciato pochi giorni fa questo aggiornamento per rispondere alle continue lamentele degli utenti, anche se restano irrisolti alcuni problemi di kernel panic del sistema operativo.

Come scaricare l’upgrade per migliorare l’affidabilità e le prestazioni del laptop

L’upgrade, come spiegato da Apple, è stato pensato per migliorare la stabilità e l’affidabilità di questi laptop. L’obiettivo è risolvere i problemi più evidenti, in modo particolare quelli legati al comparto audio. Il secondo Supplemental Update per la versione 10.13.6 riguarda però solo i Macbook Pro con Touch Bar, che sono stati commercializzati nelle ultime settimane. Il pacchetto da 1.3 GB può essere scaricato con le solite procedure di “Aggiornamento software” in Mac App Store.

Durante le riproduzioni di filmati e di file musicali molti utenti hanno ravvisato rumori molesti in sottofondo e fastidiosi crepitii provenienti dagli speaker integrati nel device. In realtà un problema simile si verificò anche nei modelli del 2016, causato da una modifica del driver audio in seguito all’installazione di Windows su una partizione BootCamp. La risoluzione della problematica riguarda macOS High Sierra, anche se Apple non ha rilasciato altre informazioni relative ai motivi di questo difetto.

Occhio ai kernel panic

Il nuovo aggiornamento, oltre ai problemi legati al comparto audio, dovrebbe eliminare anche i kernel panic che si ripropongono con una certa insistenza come lamentato da alcuni utenti Apple. I kernel panic sono relativi probabilmente al nuovo chipset T2 montato nei device e nel sistema bridgeOS.

L’upgrade riduce effettivamente la frequenza del blocco dei Mac, al punto da richiederne il riavvio, ma continuano ad apparire nuovi kernel panic che rovinano la user experience dell’utente. Sembra che alcuni di essi compaiano durante l’installazione del Supplemental Update, oppure dopo l’accensione del laptop in seguito all’aggiornamento.

Lascia un commento

*