Instagram, come salvare i post in comode collezioni

Instagram, ordine e disciplina! Come salvare i post in comode collezioni

Nello scorso mese di dicembre Instagram aveva introdotto una nuova funzionalità: salvare i post ed i messaggi di altri utenti, per poi rivederli e rileggerli quando si aveva voglia in un secondo momento. In basso alla foto o al video di un contatto è presente un pulsante segnalibro, e dopo averlo cliccato l’utente può comodamente salvare i contenuti più divertenti, più significativi e più emozionanti. Questa funzione è stata da subito molto apprezzata dagli utenti poiché è privata, quindi i post possono essere letti solo da chi li ha salvati e nessun altro può visualizzare il contenuto. Una funzione importante anche per preservare la propria privacy e difendersi dalla curiosità di occhi indiscreti.

Troppo caos, Instagram ordina i post salvati

Il problema principale però deriva dal disordine generato, soprattutto quando i post, i video ed i contenuti salvati sono eccessivi. L’utente quindi si ritrova a dover sfogliare per diversi minuti i vecchi post prima di individuare quello desiderato.

Instagram quindi, per venire incontro agli utenti, ha deciso di mettere un po’ di ordine introducendo una nuova funzionalità, grazie alla quale è possibile salvare i contenuti preferiti conservandoli in singole collezioni. In questo modo gli utenti possono inserire i contenuti in collezioni già esistenti o crearne di nuove, come un armadio dove tenere i propri ricordi ben organizzati e sistemati.

La nuova funzionalità presente nei dispositivi iOS e Android

Questa nuova funzione sarà distribuita dal social network nell’ultimo aggiornamento dell’app Instagram per tutti i dispositivi iOS e Android. Questa novità è molto simile alla funzione di Pinterest, che consente di salvare i contenuti secondo un ordine preciso.

Anche le collezioni, come i post ed i contenuti salvati, continueranno ad essere private e quindi destinate all’uso esclusivo dell’utente che le ha create. La privacy continua ad essere sempre di più al primo posto tra le priorità dei social network.

Lascia un commento

*