iMac Pro, forse un chip A10 Fusion per gestire funzioni aggiuntive del desktop

iMac Pro, forse un chip A10 Fusion per gestire funzioni aggiuntive del desktop

iMac Pro, la nuova creatura di Apple pronta a scendere in campo, il desktop all-in-one destinato ad un utilizzo professionale, potrebbe portare in dote delle novità molto interessanti secondo alcuni rumors. Nello specifico si parla dell’introduzione di un chip A10 Fusion affiancato al processore principale. A dire il vero non si tratterebbe di una novità assoluta, poiché questo stesso processore fu già utilizzato nell’iPhone 7 per la gestione di alcune funzioni aggiuntive del desktop. Al momento si tratta solo di indiscrezioni, ma sono state rivelate da fonti piuttosto attendibili.

Le possibili novità sui nuovi iMac Pro: nuove funzionalità per la sicurezza e per Siri

Gli sviluppatori Jonathan Levin, Steven Troughton-Smith e Guilherme Rambo hanno rivelato che il chip ARM sarà dotato di 512 MB di RAM e del sistema operativo Bridge OS 2.0, che avrà un preciso suono d’accensione. Il chip A10 Fusion dovrebbe servire principalmente per implementare le funzioni di sicurezza, e per garantire un’interfaccia più rapida e veloce con Siri, l’assistente personale di Apple.

Come dimostrato in un video infatti sarà possibile interagire con l’assistente vocale sul desktop in qualsiasi momento, senza dover necessariamente accedere all’icona di macOS. Addirittura sembra che si potrà gestire l’accensione o gli stessi aggiornamenti anche a computer spento.

A quanto pare dovrebbe essere presente anche una procedura guidata per la configurazione di Siri in maniera vocale, saltando così a piè pari la necessità di cliccare sull’icona in alto a destra per chiamare l’assistente vocale.

Quando saranno commercializzati i nuovi iMac Pro?

Gli utenti si stanno chiedendo quando sarà disponibile il nuovo desktop all-in-one della Apple, ma almeno per il momento la Mela Morsicata non ha fatto trapelare nessuna informazione, lasciando così un velo di mistero com’è nel suo stile.

I desktop furono comunque presentati la scorsa estate durante il WWDC, ed in quell’occasione Apple annunciò che i nuovi dispositivi sarebbero stati commercializzati a dicembre. Sarà quindi necessario aspettare qualche altra settimana, salvo altri colpi di scena dell’azienda di Cupertino.

Lascia un commento

*