Galaxy S9, le prime indiscrezioni parlano di una fotocamera 3D

Galaxy S9, le prime indiscrezioni parlano di una fotocamera 3D

Poche settimane fa Samsung ha lanciato il Galaxy Note 8, ma già è al lavoro per il Galaxy S9 in uscita all’inizio del 2018. Del resto la tecnologia va ad un ritmo così veloce che le grandi compagnie non possono sedersi sugli allori, ma devono “essere sempre sul pezzo” per essere competitivi sul mercato e per offrire prodotti sempre più innovativi e rivoluzionari. Gli ultimi “rumors” di mercato parlano di una velocizzazione nello sviluppo di una fotocamera 3D per il riconoscimento facciale, e del lancio dell’assistente personale Bixby 2.0.

La fotocamera 3D per il riconoscimento facciale sostituirà il lettore di impronte digitali?

Il lettore di impronte digitali, inserito solo qualche anno fa nei moderni smartphone, potrebbe già essere antiquato. L’analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo ha infatti dichiarato che il riconoscimento facciale diventerà presto il metodo di autenticazione biometrica più utilizzato, cancellando definitivamente il lettore di impronte digitali.

Del resto Apple ha già virato definitivamente verso il riconoscimento facciale, e sembra che Samsung voglia seguire la stessa via. Il Galaxy S9 infatti dovrebbe essere dotato proprio di una fotocamera 3D per il riconoscimento facciale, anche per dare una risposta all’iPhone X uscito a settembre. Il Galaxy S9, secondo voci di corridoio, dovrebbe funzionare proprio come la TrueDepth di Cupertino.

Le caratteristiche tecniche del Galaxy S9

Al momento non sono state fornite indicazioni sulle caratteristiche tecniche del Galaxy S9, ma secondo le indiscrezioni lo smartphone dovrebbe avere cornici più ridotte ed utilizzare il nuovo Snapdragon 845 di Qualcomm. La fotocamera posteriore potrebbe utilizzare una configurazione dual con i sensori ISOCELL da 24 e 12 megapixel.

Con ogni probabilità il sistema operativo utilizzato dallo smartphone di Samsung sarà Android Oreo 8.0, e c’è la possibilità che venga inclusa la nuova versione dell’assistente personale Bixby 2.0, la cui presentazione è annunciata alla Samsung Developer Conference in programma a San Francisco il 18 ed il 19 ottobre. Al momento il dispositivo è disponibile in inglese ed in coreano, ma non è stato reso noto se saranno introdotto altre lingue.

Lascia un commento

*