Facebook lancia Watch: la TV del futuro?

Facebook lancia Watch: la TV del futuro?

Nonostante la sua crescita continua, Facebook non si ferma, anzi, sembra intenzionato ad allargare ulteriormente i suoi confini sconfinando su un territorio ancora abbastanza inesplorato, ma molto fertile per il social network: la TV. Stiamo parlando di Facebook Watch, una nuova piattaforma che si propone di essere in tutto e per tutto una vera TV per gli utenti.

Facebook Watch: cos’è e come funziona

Facebook Watch è una piattaforma che contiene brevi documentari, programmi di cucina, programmi comici ed anche una partita di baseball del campionato statunitense una volta a settimana. Poche cose per il momento, ma l’intenzione è quella di proporre molto presto anche film, video e serie tv, lanciando il guanto di sfida a due colossi del settore come Youtube e Netflix.

L’idea è quella di lanciare spettacoli realizzati ad episodi, in modo da raccogliere una nicchia di pubblico attorno a determinati eventi. Per il momento la piattaforma è fruibile solo per un numero ristretto di utenti statunitensi, ma con ogni probabilità ben presto il suo utilizzo verrà esteso a tutti gli altri.

Gli utenti avranno a disposizione anche una Watchlist, in modo da poter vedere quando è più comodo tutte le puntate. La piattaforma sarà fruibile tramite pc, smartphone o tv, con l’ausilio di un’apposita app.

Per rendere Facebook Watch ancora più coinvolgente, i programmatori hanno implementato la piattaforma introducendo alcuni aspetti tipici del social che tanto piacciono agli utenti, come i commenti e le interazioni con gli altri fan.

Un’opportunità anche per gli editori

Una nuova opportunità anche per gli editori, che potranno creare dei contenuti da lanciare su Facebook costruendo un pubblico fidelizzato. I produttori potranno anche decidere di inserire all’interno dei video delle pubblicità, in quel caso però dovranno dividere con Facebook le entrate.

L’obiettivo di Facebook è di racchiudere ogni attività sul pc, e se questa piattaforma avrà successo potrebbe realmente rappresentare la TV del futuro.

Lascia un commento

*