Facebook arriva ovunque: ecco Messenger Lite per i paesi in via di sviluppo

Facebook è nato con l’obiettivo principale di collegare e di connettere persone dislocate nelle varie parti del mondo, da Est ad Ovest, da Nord a Sud.

Proprio con questa filosofia il social network ha progettato il nuovo Messenger Lite, che paradossalmente è quasi un regresso più che un progresso.

Un’app più leggera per i paesi in via di sviluppo

La nuova app di messaggistica istantanea rilasciata da Facebook infatti è stata realizzata e pensata per i paesi in via di sviluppo, dal momento che l’attuale versione risulta essere troppo pesante e quindi funziona male a causa delle connessioni eccessivamente lente.

Facebook da tempo sta cercando di entrare e di conquistare nei mercati ancora vergini del mondo (pochi a dire la verità), come quelli dei paesi emergenti che di fatto sono ancora immacolati o quasi per quanto riguarda l’approdo della tecnologia da “social network”.

La nuova versione si chiama Messenger Lite, e funziona molto meglio sui telefonini meno potenti dal momento che occupa meno memoria e quindi meno spazio. La versione più potente invece fa fatica a funzionare sugli smartphone di vecchia generazione, poiché occupa molto spazio ed impiega tempo per caricare tutti i dati necessari.

Kenya, Tunisia, Malaysia, Sri Lanka e Venezuela i paesi “cavia”

I paesi in via di sviluppo che faranno da “cavia” alla nuova app di Facebook saranno il Kenya, la Tunisia, la Malaysia, lo Sri Lanka ed il Venezuela. Successivamente Messenger Lite sarà esteso a tutti gli altri paesi in via di sviluppo.

Facebook si prepara quindi a raggiungere quei pochi angoli della terra che ancora non è riuscito a conquistare. Quest’anno è stata rilasciata una nuova app di Facebook più leggera, che ha già raggiunto circa 100 milioni di utenti a marzo 2016.

Inoltre è stato presentato anche il progetto internet.org, che permette di accedere a Facebook e ad altri dati senza pagare. In India l’app però è stata vietata, poiché creava Internet a due velocità.

Lascia un commento

*