Apple studia un iPad con tecnologia Face ID e bordi ridotti

Apple studia un iPad con tecnologia Face ID e bordi ridotti

C’è gran fermento in casa Apple, che dopo il lancio dell’iPhone X sta lavorando per offrire ai propri utenti un nuovo iPad, che dovrebbe ispirarsi per lunghe linee proprio allo smartphone del decennale dell’azienda di Cupertino. La notizia è stata rivelata da Bloomberg, e qualcuno ha già provato ad ipotizzare il possibile design della futura creazione della Mela morsicata, che dovrebbe vedere la luce nel 2018.

Tecnologia Face ID e bordi ridotti: eleganza e praticità per il nuovo iPad

Dall’iPhone X, con ogni probabilità, il futuro iPad di Apple prenderà in prestito la tecnologia Face ID, che permette di sbloccare lo schermo con un semplice sguardo del dispositivo. In tal modo sarà possibile proteggere il device da occhi indiscreti ed un po’ troppo curiosi.

Inoltre con questa innovativa tecnologia sarà possibile effettuare anche pagamenti online molto più facilmente, e divertirsi con le animoji, delle particolari emoji in movimento che riprendono le espressioni del volto.

Esattamente come l’iPhone X, il nuovo dispositivo dovrebbe dire addio definitivamente al tasto Home fisico, che dal 2014 ha anche una funzione per le impronte digitali. Eliminando il touch ID sarà quindi possibile ridurre sensibilmente le cornici ed i bordi inferiori e superiori, a beneficio di un display decisamente più ampio.

Con la presenza molto discreta dei bordi non dovrebbe essere presente sullo schermo il taglio nero che ospita i sensori e la fotocamera anteriore, come avviene invece nell’iPhone X.

Rimandato il grande salto allo schermo OLED

Il display dovrebbe essere di 10.5 pollici, esattamente come l’ultimo modello di iPad Pro, ma non è prevista la presenza dello schermo OLED, di cui è dotato invece lo smartphone del decennale. A quanto pare infatti Apple non è riuscita a trovare un’azienda produttrice capace di fornire il numero necessario di pannelli per una produzione massiccia. Apple scommette molto su questo nuovo iPad, un segmento che ha dato grandi soddisfazioni fino al 2015, per poi subire un calo negli anni successivi ed avere una nuova risalita nell’ultimo trimestre.

Lascia un commento

*