Apple punta sulla salute e compra Gliimpse

Le ambizioni di crescita nel settore healthcare sono confermate dalla recente acquisizione di Gliimpse

Gliimpse

Cupertino acquisice Gliimpse, startup americana che ha creato una app per raccogliere, gestire e condividere i dati relativi alla salute, che dovrebbe potenziare il pacchetto di servizi healthcare dei prodotti Apple, smartwatch inclusi.

Apple sembra voler puntare sempre di più sul settore della salute e benessere. Le ambizioni di crescita nel settore healthcare sono confermate dalla recente acquisizione di Gliimpse, startup della Silicon Valley specializzata nella gestione e condivisione dei dati medici personali.

Gliimpse è stata fondata nel 2013 da Anil Sethi, che negli anni 80, lavorava come ingegnere per Apple. Sethi spiega sulla sua pagina LinkedIn che l’idea è nata dopo avere assistito la sorella nella lotta contro il cancro al seno, accorgendosi di come sia complicato ottenere e gestire tutti i dati medici personali.

La notizia dell’acquisizione è stata diffusa solo adesso dal sito specializzato Fast Company, nonostante l’acquisizione sia stata fatta a inizio 2016. Apple non ha voluto rendere noti i termini dell’accordo, su richiesta di approfondimenti da parte di Fast Company, è arrivata una stringata nota ufficiale “di tanto in tanto Apple compra piccole aziende tecnologiche, e generalmente non discute su temi riguardanti i propri piani futuri”.

Attualmente non è chiaro come Apple integrerà gli strumenti di Gliimpse nella propria piattaforma, anche se c’è chi vede in questa acquisizione un indizio sui prossimi modelli di Apple Watch.

Lascia un commento

*