Apple, multa da 13 miliardi della Commissione Europea per evasione

Per la Commissione Europea l'Irlanda ha garantito ad Apple benefici fiscali, ritenuti illeciti, per a 13 mld di euro

apple multa

Come da indiscrezioni che circolavano in questi giorni, l’esecutivo comunitario ha condannato la Apple al rimborso di tasse non versate per via di un accordo fiscale illegittimo.

Secondo la commissione europea, Apple avrebbe goduto di aiuti illegali per oltre ventanni.

La decisione è arrivata a seguito di un inchiesta durata tre anni, dove è emerso che negli anni scorsi, alcuni paesi europei, in particolare l’Irlanda, il Lussemburgo e l’Olanda, hanno distribuito alle società internazionali aiuti di Stato, concedendo alle aziende generosi accordi fiscali in cambio di investimenti sul territorio nazionale e che sono considerati una violazione delle regole sulla libera concorrenza.

L’inchiesta su Apple era stata aperta a giugno 2014 ancora sotto l’ex commissario alla concorrenza Joaquin Almunia, insieme a quelle sui tax ruling concessi a Starbucks dall’Olanda, a Fiat Finance & Trade dal Lussemburgo, mentre qualche mese dopo, a ottobre, era stata aperta quella su Amazon sempre legata al Gran Ducato.

La decisione è stata resa nota questa mattina in conferenza stampa dalla Commissaria Europea Margrethe Vestager,che ha sottolineato che il lavoro che attende l’esecutivo Ue è far sì che la competizione tra le imprese «non avvenga a spese dei contribuenti europei. Quando vengo a sapere che Apple ha pagato di tasse l’1% dei profitti, per poi arrivare a pagarne lo 0,005%, come cittadino che pago le tasse io mi sentirei arrabbiato».

Il caso ha già scatenato l’ira degli Stati Uniti che hanno accusato l’Unione Europea di essersi trasformata in una sorta di “autorità fiscale sovranazionale”

Lascia un commento

*