Android 9 Pie è realtà: ecco gli smartphone che lo supportano

smartphone intelligenza artificiale

Il nuovo sistema operativo Android 9 Pie è stato ufficialmente lanciato sul mercato ed è già disponibile per Google Pixel e Google Pixel 2. Le principali novità di Android 9 Pie riguardano le nuove Actions, azioni suggerite direttamente dal telefono basandosi sullo storico delle abitudini dell’utente. L’intelligenza artificiale, in base all’ora ed al giorno specifico, indica specifiche funzioni piuttosto che altre. Inoltre tramite le Slices Android 9 Pie propone delle porzioni di app prevedendo il comportamento dell’utente così da velocizzare l’esperienza.

Le nuove funzioni di Android 9 Pie

L’aggiornamento del nuovo sistema operativo si basa sul concetto di benessere digitale dell’utente, quindi lo stesso smartphone può impostare un limite temporale per il suo utilizzo. Ponendo il device a faccia in giù sul tavolo è invece possibile attivare la funzione “Non disturbare”.

In arrivo anche una nuova dashboard che indica le app più utilizzate sul dispositivo ed il numero di notifiche ricevute. Con l’ausilio della Adaptive Battery il dispositivo è in grado di ottimizzare i consumi basandosi sulle app che richiedono più energia. Il funzionamento della CPU dovrebbe quindi essere proporzionato con una limitazione di circa il 30%.

Quali dispositivi usufruiranno di Android 9 Pie?

I Galaxy S9 ed i Galaxy S9 Plus dovrebbero montare il nuovo sistema operativo di Android nei primo trimestre del 2019. Nel secondo trimestre l’update è previsto per i Galaxy Note, i Galaxy S8 ed i Galaxy A8 e A6 2018.

Tutti i dispositivi Huawei Mate 10 (tranne i Lite), Huawei P20 e P20 Pro, Honor 10 e Huawei Nova 3, 3i e 2s dovrebbero ricevere l’aggiornamento nel quarto trimestre del 2018. Nell’ultimo trimestre del 2018 il sistema operativo dovrebbe essere disponibile per Asus ZenFone 5 e Asus ZenFone 5Z, mentre all’inizio del 2019 dovrebbe toccare ad Asus ZenFone 5 Lite, Asus ZenFone Max, Asus ZenFone Max Plus, Asus ZenFone Max Pro, Asus ZenFone 4 Pro e Asus ZenFone AR ZS571KL.

Per lo Xiaomi Mi Max 2S la beta dell’aggiornamento è già disponibile, mentre il sistema dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno per  la serie Xiaomi Mi 8, gli Xiaomi Mi A1  e A2 e lo Xiaomi Mi Mix.

Lascia un commento

*