AirSelfie, il minidrone italiano per i selfie, si prepara al boom mondiale

AirSelfie drone per selfie

Si sta preparando al boom di crescita AirSelfie, la flying camera, o se preferite il drone o il minidrone italiano per i selfie, di cui oramai tutto il mondo sta parlando.

Il progetto, italiano fin dalle origini, in sole 72 ore ha raggiunto il suo obiettivo su Kickstarter, la più grande piattaforma mondiale indipendente di “crowdfunding” per progetti creativi. La piattaforma, con il “soft launch” di AirSelfie ha consentito di comprendere come i “tech addicted” avrebbero reagito al progetto.

Il risultato?
2.762 micro-investitori provenienti da 81 Paesi nel mondo in poche ore.

Il team di AirSelfie ha scelto Clustin per gestire il progetto di eBusiness globale, che già nelle sue fasi iniziali si presenta con una progressione di crescita a ritmi impressionanti.

Il fenomeno sui social network ha già avviato ampie discussioni in ogni parte del mondo con un effetto a cascata e gruppi di opinione che “febbrili”, già dall’iniziale fase di pre-order, hanno propagato in modo virale la discussione su AirSelfie.

AirSelfie ha quindi avviato il piano d’azione elaborato nella strategia di “Go To Market” con una precisa idea su come implementare il progetto di distribuzione globale: coinvolgendo una serie limitata di partner strategici e con una chiara mappatura delle dotazioni tecnologiche, esperienze specifiche di processo e di gestione da portare “in dote”.

Questa scelta ha coinvolto 77Agency, l’agenzia digitale specializzata nel “new media marketing” e oggi Clustin, il system integrator di origini italiane con sedi operative, tra le altre, in Italia e Regno Unito.

Clustin è impegnato in diversi aspetti di gestione del progetto AirSelfie, nello specifico ha la funzione di “concentratore” di dati ed è l’operatore “tecnico” nell’ambito di tutte le operations di eCommerce.

L’architettura, dal punto di vista tecnologico e di modello di business concordati da AirSelfie con Clustin sono caratterizzati da una forte scalabilità, anche in risposta ai volumi di vendita in gestione: dai 5.000 pezzi già “venduti” prima del lancio di mercato alle previsioni che nel 2019 supereranno i 6 milioni di unità vendute e con un mix di prodotti in continua evoluzione; di fatto è in linea con i trend di mercato dei dispositivi “mobile”.

Clustin ha quindi implementato per AirSelfie il progetto di eCommerce “End-to-End” con un modello “agile” di implementazione della strategia omnichannel studiato per aziende ad alto tasso di crescita e in presenza di molteplici modelli di business.
Il concentratore delle informazioni, basato su tecnologia Oracle, utilizza il framework di sviluppo e sistema gestionale NetSuite OneWorld.

Nel Cloud ERP NetSuite vengono collettate le informazioni utili alla gestione del sistema di licensing dei devices AirSelfie, che vengono abilitati “al volo” tramite una App che è anche il semplice strumento per pilotarli, e quindi le varie informazioni degli utilizzatori finali (determinando la “customer ownership”).

Sempre NetSuite è anche il concentratore delle interazioni con i molteplici marketplaces globali che oltre alla vendita tramite l’AirSelfie Online Store, contribuiscono alla raccolta ordini sui mercati globali.

Anche in quest’ultimo caso, Clustin ha implementato la connessione con oltre 200 canali digitali globali, Marketplaces come Amazon, Sears, Aliexpress, Rakuten, Newegg, eBay, Tmall piuttosto che WebStores come WooCommerce in collaborazione con 77Agency, Magento, DemandWare, Shopify e molteplici motori di comparazione dei prezzi, motori di ricerca e social networks, in modo automatico e nelle diverse regioni del globo terrestre.

AirSelfie ha quindi a disposizione un “cockpit”, un insieme di cruscotti, attraverso i quali, grazie a un layer funzionale a disposizione dei manager, controlla e mette in azione scelte con ricadute globali, in pochi semplici click.

Per maggiori informazioni: http://www.airselfiecamera.com

Lascia un commento

*